Indietro

Ipsen Kleve: Scenari di standby ottimizzati: Automazione nei fine settimana e nelle vacanze

Blog Post, Ipsen Kleve

Durante i periodi di standby senza carico attivo, gli impianti di trattamento termico continuano a richiedere, tra le altre cose, energia elettrica, acqua di raffreddamento e, se necessario, gas naturale e/o altri gas di processo. Tuttavia, questo non causa solo dei costi, ma ha anche un impatto sulle emissioni di CO2.

Se un impianto sarà chiuso per un lungo periodo di tempo, dovrebbero essere attivati scenari di standby come le routine del fine settimana o delle vacanze. Devono essere prese in considerazione anche le attrezzature ausiliarie come le lavatrici, i generatori e i sistemi di raffreddamento e di scarico.

Questi scenari includono la riduzione delle temperature del forno e del bagno d'olio o il "degassamento" del sistema. Dipende se e quando la rispettiva situazione ha senso. Con un generatore non regolato, ha poco senso degassare il forno e bruciare l'endogas in eccesso sul generatore. A breve termine si possono attuare misure di risparmio più contenute, come lo spegnimento dei singoli circolatori dell'olio in standby o la riduzione della velocità al minimo necessario.

I circolatori possono funzionare a "ciclo rotativo", in modo che non vi siano zone permanentemente in movimento. Nel caso del riscaldamento del bagno d'olio, è necessario garantire un flusso uniforme intorno agli elementi riscaldanti. Il controllo della frequenza può essere implementato anche nei circolatori di gas caldo e nei compressori d'aria. Questa tecnologia di controllo può essere installata in un secondo momento, ma potrebbero essere necessari armadi di controllo aggiuntivi.

Per tutte le misure di risparmio energetico, come lo standby e l'automazione del fine settimana, è necessario assicurarsi che le periferiche siano adatte. Ad esempio, il raffreddamento dell'acqua deve essere spento solo se il produttore lo prevede. I circuiti dell'acqua di raffreddamento devono essere lavati in modo appropriato prima dello spegnimento e i serbatoi dell'acqua delle lavatrici devono essere svuotati o trattati per evitare cambiamenti indesiderati nell'acqua di raffreddamento.

In ogni caso, è importante considerare il tempo necessario per il riavvio: più componenti vengono spenti, più tempo ci vuole. Pertanto, ridurre al minimo i consumi mantenendo la disponibilità operativa è spesso il metodo più efficiente. 

Vuoi saperne di più? Il nostro team esperto di Ipsen sarà lieto di consigliarti sull'attuazione di misure di risparmio energetico. Contatta Matthias Rink al +49 2821 804 287 o [email protected]